Domande frequenti

Please see below a list of frequently asked questions and answers about GJD detectors and illuminators. 

 

Rilevatori – Aspetti generali:

D) Qual è l’altezza di montaggio più indicata per un rilevatore da esterno?

R) 3 metri è l’altezza di montaggio più indicata.

D) Sarà in grado di rilevare anche la presenza di veicoli?

R) Non sempre; dipende dalla temperatura della vettura in relazione alla temperatura ambiente.

D) Come è possibile evitare che venga rilevata la presenza di animali di piccola taglia?

R) Utilizzando un montaggio a “fascio planare” e l’opzione di “mascheramento”.

D) Sono disponibili rilevatori da esterno in grado di bypassare la presenza di animali?

R) Sì, se sono montati a 1,5 metri di altezza con la sezione inferiore della lente mascherata per formare un fascio planare, e con il modulo della lente rivolto verso l’alto.

D) Qual è la differenza tra un PIR singolo, un PIR doppio o un rilevatore a doppia tecnologia?

A) Un PIR singolo viene attivato dopo ogni rilevazione all’interno del fascio, mentre un PIR doppio si attiverà dopo ogni rilevazione all’interno di entrambi i fasci e il sensore Dual Tech viene attivato a microonde con entrambi i PIR.

D) Quali sono i vantaggi offerti da un rilevatore a microonde?

R) Le microonde devono rilevare un movimento fisico in aggiunta al rilevamento di calore da parte del PIR.

D) Quali rilevatori sono conformi a BS8418?

A) Tutti i rilevatori nella gamma D-TECT sono conformi a BS4818.

D) Motivi alla base di un campo di azione insufficiente

R) Angolo errato del modulo sensore, campo di rilevamento impostato in modo errato o impulso di conteggio programmato erroneamente, terreno in pendenza che richiede un riallineamento, struttura montata in posizione non completamente verticale o presenza di un movimento verso il rilevatore e non attraverso i fasci.

D) Quanta corrente sono in grado di commutare i rilevatori?

A) 25 mA per le uscite A ed S e 50 mA per i contatti a relè.

D) Il campo di rilevamento è sufficiente solo se il rilevatore da esterno non è dotato di coperchio, mentre si rivela insufficiente in caso contrario?

A) La presenza di un coperchio riduce l'estensione del campo di rilevamento. Effettuare sempre un walk test in presenza del coperchio, verificando l’impostazione del campo di rilevamento e la posizione del modulo.

D) Il campo di rilevamento è solo di 1 m?

R) Controllare che la lente Fresnel sia montata.

D) Con quanti rilevatori può essere utilizzato un ricevitore?

R) Il ricevitore RFX può essere utilizzato con 3 rilevatori. Il ricevitore D-TECT X può essere usato con 4 rivelatori, arrivando anche a un massimo di 16 con 3 moduli Expander a 4 vie.

D) La lente si è staccata dal rilevatore. Come posso fare per rimontarla?

R) Le sezioni verticali corrispondono alla base della lente.

Rilevatori con cavo

D) Quali cavi posso usare?

R) È necessario utilizzare cavi multiconduttore per allarmi.

D) Come faccio a configurare un D-TECT con cavo per un walk test?

R) Basta premere una volta e rilasciare il pulsante di programmazione; il LED blu lampeggerà indicando l’impostazione del campo di rilevamento. In questo modo, il LED di rilevamento e l’uscita attiveranno il Walk Tester.

D) È possibile collegare i rilevatori a margherita?

R) Sì, è possibile, ma non verrà indicata in alcun modo l'attivazione di un singolo rilevatore.

D) Qual è la differenza tra un D-TECT 2 e un D-TECT 3?

R) Entrambe le unità sono dotate di quattro PIR e il D-TECT 3 è un rilevatore a microonde.

D) Perché i rilevatori non si attivano sempre con i veicoli?

R) Vedere sopra.


 

Rilevatori wireless:

D) A quale distanza è in grado di trasmettere l'RFX/D-Tect X?

R) La trasmissione massima in linea di vista per l’RFX è di 150 metri, mentre è pari a 500 metri per il D-TECT X.

D) Deve essere per forza in linea di vista?

R) No, ma la presenza di ostacoli riduce la portata della trasmissione, a seconda del materiale utilizzato. Effettuare sempre un test di trasmissione in linea di vista.

D) Qual è la durata delle batterie?

R) La durata media delle batterie dell’RFX è di 2 anni, per il D-TECT X è di 1 anno e per il D-TECT X MKIII è di 2 anni.

D) Come posso fare per verificare il livello di carica delle batterie?

R) Per farlo, è necessario utilizzare un voltmetro.

D) Come posso fare a sapere se un rilevatore è collegato al canale di ricezione?

R) Sul D-TECT X, i LED del canale lampeggiano in modo alternato dopo la memorizzazione e sull’RFX verrà emesso un segnale acustico a 2 toni.

D) Il ricevitore deve essere posizionato all’esterno?

R) Non necessariamente, ma la presenza di pareti riduce la portata della trasmissione.

D) È disponibile un dispositivo di estensione per l’antenna o esiste un metodo per potenziare il segnale RF?

R) No.


 

Sistemi di controllo dell’illuminazione:

D) Quanti “Dygizone” è possibile integrare in un sistema?

R) Un massimo di 4, 1 master e 3 slave. Bisogna anche tenere conto della capacità di alimentazione a 12 volt e della lunghezza del cavo.

D) Quali sono i componenti essenziali per assicurare il corretto funzionamento di un sistema Dygizone?

R) Un’unità di espansione a 4 zone, un tastierino Dygizone e una serie di rilevatori GJD.

D) Quanti rilevatori è possibile installare in una singola zona?

R) Non esiste un limite preciso. Sono disponibili 3 ingressi per ogni zona, ma i rilevatori possono essere installati anche in parallelo.

D) Quali cavi è necessario utilizzare con i rilevatori e il tastierino Dygizone?

R) L'opzione più indicata è un cavo per allarmi a 8 conduttori.

D) È possibile regolare il volume e la luminosità del pannello Dygizone?

R) Sì, è possibile modificare entrambi i parametri.

D) Quali rilevatori sono compatibili con i sistemi di controllo dell’illuminazione?

R) I rilevatori con uscite A e S, vale a dire Opal, Mini Opal, Elite, D-TECT 2, D-TECT 3, D-TECT 40, D-TECT 50, i prodotti della gamma RFX e della gamma D-TECT X.

D) Come posso fare a impostare un Dygizone per effettuare un walk test?

A) Sul tastierino principale, premere senza rilasciare il pulsante di zona per la zona da testare fino a quando non viene visualizzato il display riservato all’ingegnere. Tenere premuto il pulsante rosso fino a quando non viene visualizzato il simbolo della mano, quindi premere la freccia in su. Il walk test sarà disattivato dopo 5 minuti.

D) Come posso fare a impostare un Solitaire per effettuare un walk test?

R) Sul tastierino principale, selezionare il LED verde solo per la zona da testare e quindi premere senza rilasciare il pulsante di zona per 8 secondi fino a quando non viene emesso un segnale acustico, dopodiché rilasciare il pulsante. Per annullare il walk test, premere il pulsante di zona fino a quando tutti i LED non sono spenti.

D) Cosa cambia nei collegamenti effettuati su un Emerald 3000 e su un Emerald MK3?

R) Sul modello Emerald 3000, gli ingressi A erano disposti insieme per le singole zone e gli ingressi S erano separati, mentre sul nuovo Emerald MK3, gli ingressi A sono separati e gli ingressi S sono disposti insieme per le singole zone.

D) I controller Solitaire e Dygizone possono essere utilizzati nello stesso sistema?

R) No, non è possibile farlo.

D) Qual è il carico di illuminazione che i controller sono in grado di sopportare?

R) Ogni zona può tollerare un carico resistivo fino a 1.500 Watt e un carico di illuminazione fino a 1.000 watt con un reattore dotato di soppressori.

D) Le mie luci si accendono durante il giorno.

R) Verificare che la zona e/o il rilevatore non siamo impostati per funzionare in modo continuativo, oltre alla presenza di cortocircuiti tra ‘-‘ e S e anche tra A e S.

 

D) 
Le luci non si accendono quando fa buio.

A) Verificare che il livello Lux non sia troppo basso per l’illuminazione ambientale e che il cavo S sia intatto e collegato all’ingresso indicato.

D) Non riesco a selezionare la modalità di programmazione del mio Dygizone.

R) Quest'eventualità può verificarsi quando sul Dygizone non viene visualizzato il simbolo ‘M’. In questo caso, spegnere il sistema, rimuovere la batteria, attendere 30 secondi e riaccendere.

D) I nuovi Opal sono compatibili con i modelli Opal precedenti?

A) Sì, e sono entrambi dotati di uscite A e S, anche se possono essere disposte in un ordine diverso.

D) È possibile collegare fasci attivi a un controller per l’illuminazione?

R) Sì, ma bisognerà anche aggiungere una fotocellula con un contatto pulito per controllare la funzione di alternanza giorno/notte. Il GJD Multiswitch, ad esempio, è dotato di questa funzione.

D) Perché il mio tastierino Dygizone non risponde più quando viene visualizzata l’icona della chiave inglese?

R) Il tastierino è bloccato; premere contemporaneamente i pulsanti della zona 1 e della zona 4 senza rilasciare, fino a quando non viene emesso un segnale acustico; a questo punto, il tastierino sarà sbloccato.


 

Combinatori telefonici:

 

D) Quali reti è possibile utilizzare con i combinatori GSM?

R) Il GJD710 attualmente è compatibile con tutte le reti principali, tranne 3 Mobile.

D) Quanti numeri è possibile comporre con i combinatori?

R) 9

D) Il GSM invia un avviso quando il credito della SIM è esaurito?

R) Il GJD710 può inviare un SMS se il provider offre questo servizio.

D) Come posso fare a collegare il combinatore a una linea telefonica in mancanza di un'apposita presa?

R) Per farlo, bisognerà utilizzare i fili rossi e verdi sulla linea telefonica in dotazione con il combinatore.

D) Il dispositivo HYL004/005 non si accende.

R) Verificare la presenza di un messaggio registrato, un numero di telefono e controllare che non sia innescato un sistema di attivazione.

D) Il dispositivo HYL004/005 non si attiva.

R) Verificare che il combinatore sia acceso e che il dispositivo che ne determina l'attivazione abbia un contatto negativo comune.

D) Non riesco a programmare il dispositivo HYL004/005.

R) Verificare che sia spento e che l’interruttore sul vano della batteria sia impostato su ‘normale’

D) Sul display del dispositivo HYL004/005 sono visualizzati diversi simboli.

R) Verificare che la protezione dello schermo LCD sia stata rimossa.

D) Sul display del dispositivo HYL004/005 viene visualizzato il simbolo “nessuna risposta”.

R) La chiamata non ha ricevuto risposta.. Verificare il numero di telefono indicato e che l’assegnazione dei numeri non sia stata deselezionata.

D) Come faccio a collegare un combinatore a un pannello antintrusione/antincendio o a un impianto di riscaldamento?

R) Se è disponibile un’uscita negativa, questa può essere collegata direttamente all’ingresso sul combinatore in presenza un contatto negativo tra il combinatore e il dispositivo di attivazione. In alternativa, è possibile collegare un relè normalmente aperto tra il contatto negativo sul combinatore e l’ingresso sul combinatore.

D) Come posso fare a svuotare l’elenco di allarmi antimanomissione sul combinatore GD30.2 GSM?

R) 1111 ‘Disarm’ ‘Escape’.

D) Non riesco a programmare correttamente il dispositivo HYL004. L'indicazione “OFF” viene visualizzata sullo schermo a grandi lettere, e premendo Invio viene visualizzato “ON”.

R) Verificare che l’interruttore sul vano della batteria sia nella posizione ‘normale’.


Varie:

D) Quanti diffusori è possibile usare con un Multispeech 4?

R) Il massimo è 2, ma la resistenza totale deve essere sempre di 8 ohm. Più diffusori verranno utilizzati, più basso sarà il volume.

D) I ripetitori devono memorizzare i codici dei rilevatori?

R) No, sono in grado di riconoscere i codici automaticamente.

D) Il rilevatore non memorizza il ricevitore.

R) Verificare che sul canale non sia già stato memorizzato un altro rilevatore.

D) I fasci del GJD970 non si stabilizzano a 1,5 V secondo le istruzioni.

R) Verificare che i fasci siano allineati correttamente e che la superficie di montaggio sia sufficientemente stabile.

D) Perché il tester di continuità non visualizza correttamente i contatti normalmente aperti o chiusi?

R) Tutti i contatti del rilevatore hanno una resistenza in serie integrata che non permette ai tester di continuità di funzionare correttamente. Si consiglia dunque di effettuare una lettura degli ohm.


Combinatore GSM:

 

D) Di che dimensioni è la SIM?

R) La SIM utilizzata è standard. (NON micro o Nano)

D) Qual è la durata del messaggio registrato?

R) 3 secondi di silenzio e in seguito un messaggio registrato di 10 secondi che può essere abbreviato (in fase di registrazione) premendo il tasto Invio, per un totale di 13 secondi. Il messaggio viene ripetuto 3 volte durante la chiamata in uscita, a meno che non venga cancellato dal destinatario premendo il tasto * o # sulla tastiera del telefono.  Se la chiamata non riceve risposta o viene annullata, il combinatore chiamerà il numero successivo, a turno, ripetendo il messaggio.

D) Quali reti vengono utilizzate?

R) Tutte, a parte la rete ‘3’

D) È possibile inviare o ricevere SMS?

R) Sì è possibile inviare o ricevere messaggi vocali e/o SMS

D) È possibile usare una SIM PAYG (Pay As You Go) o a contratto?

R) Sì, è possibile utilizzarle.

D) Cosa succede quando il credito sta per esaurirsi?

R) È necessario ricaricare la SIM. Se si riceve un avviso di credito in esaurimento, è possibile inoltrarlo al primo numero se l’opzione “trasferimento di chiamata” è impostata su ON (il trasferimento di chiamata è impostato su ON per impostazione predefinita).

D) Come posso fare a mantenere sempre attiva la SIM e a evitare che venga disattivata?

R) Attivare l’unità manualmente ogni mese, oppure impostare una chiamata/messaggio di prova.  Alcuni provider richiedono di effettuare chiamate o inviare messaggi vocali e non dati per mantenere attiva una scheda SIM.

D) Quanti numeri è possibile comporre?

R) È possibile chiamare fino a un massimo di 9 numeri

D) È possibile estendere il campo dell'antenna?

R) Sì, ma l’apparecchiatura deve essere acquistata a parte. È necessario utilizzare un connettore SMA.

D) È presente una batteria di back-up?

R) Sì. È una batteria da 9 V (PP3) con circa 2 ore di back-up (se l’apparecchio non viene utilizzato).

D) A quali pannelli di allarme è possibile collegare il dispositivo?

R) A quasi tutti i pannelli di allarme. Il dispositivo di attivazione deve essere cortocircuitato su 0 V per attivare il combinatore.

D) È dotato anche di ingresso PSTN?

R) No, solo GSM. Il PSTN è un HYL004.

D) Quante volte verrà effettuata una chiamata?

R) Una volta sola. Per effettuare più di una chiamata bisognerà comporre più volte il numero.

D) Quanti SMS verranno inviati prima di passare al numero successivo?

R) Uno per numero (ripetendo l'invio fino a un massimo di 3 volte); è possibile indicare i numeri a cui inviare SMS e/o messaggi vocali.

D) Quante volte viene effettuata una chiamata se non si riceve risposta?

R) Una volta sola.

D) Qual è l'alimentazione utilizzata?

R) 12 V CC. La soluzione migliore è utilizzare l’alimentazione del sistema di allarme.  L’alimentazione deve essere impostata a 12V.

D) È necessario utilizzare un computer portatile per programmare il dispositivo?

R) No, le operazioni di programmazione vengono effettuate direttamente sull’unità con l'apposito tastierino.